ICI: per il 62% degli italiani, anche la chiesa dovrebbe pagarla

Tra le misure che non sono state affrontate dalla recente legge Finanziaria, quella che gli italiani chiedono con maggior forza è che sia tolta l’esenzione dalla tassa sugli immobili (IMU, ex ICI) alle strutture ecclesiastiche.

Questo, almeno, è il risultato di un quesito contenuto in un sondaggio della IPR marketing “Intenzioni di voto. Fiducia in Monti e nei ministri. La manovra del governo Monti.(per Piazzapulita La7 diffuso il 15 dicembre 2011)”, disponibile su http://www.sondaggipoliticoelettorali.it/

Il sondaggio è condotto su un panel rappresentativo delle principali caratteristiche demografiche della popolazione italiana.

Questa la domanda (quesito 6): Quali sono secondo Lei i provvedimenti che non sono stati inseriti nella manovra ma che a suo avviso avrebbero dovuto esserlo?

La risposta ha del sorprendente:

La richiesta che la Chiesa paghi l’ICI si pone in testa alla classifica con il 62%, seguita a breve distanza dalla patrimoniale sulla ricchezza: quasi che, nella percezione degli italiani, le due questioni siano in qualche modo collegate, perché alla richiesta di tassare i grandi patrimoni finanziari si accompagna la richiesta di non concedere più un privilegio improprio a un’istituzione, la Chiesa, che a sua volta possiede un patrimonio enorme.

D’altra parte, anche al terzo posto vi è l’intenzione di farla finita con i privilegi a ricchi e potenti: la richiesta che le frequenze del digitale terrestre siano messe all’asta, e non regalate…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...