Madonna scaccia Mazzini

Narrano le cronache ennesi che, nella città posta praticamente nel baricentro della Trinacria, a qualcuno – non è chiaro se alla giunta o al consiglio comunale – sia venuta la bella idea di celebrare il “Seicentesimo anniversario di S. Maria della Visitazione” rimuovendo una statua di Giuseppe Mazzini dalla ononima piazza, per mettervi al suo posto quella della Madonna.

Che a Enna le pubbliche autorità stiano fremendo per la festività religiosa lo si nota già dalla home del sito del comune, dove si preoccupano tra le altre cose di dare un’informazione fondamentale per i cittadini:

Il vescovo diocesano Mons. Michele Pennisi con un proprio decreto del 18 ottobre 2011, ha indetto un anno giubilare mariano per la città di Enna che nel 2012 ricorda il 600° anniversario della proclamazione di Maria SS della Visitazione a patrona della città

La cosa divertente è che la città pare guidata da un sindaco PD, ex radicale e ex socialista.

Qualcuno, però, pare non aver digerito la sostituzione di uno dei simboli dell’unificazione dell’Italia, del suo ‘Risorgimento’, un simbolo che insomma dovrebbe rappresentare tutti i cittadini italiani, con il simbolo di una parte, quella dei credenti cattolici, e ha pensato bene di creare una petizione online

Annunci

2 thoughts on “Madonna scaccia Mazzini

  1. Credo sia questione di ‘congruenza’ con le proprie idee. A me non importa cosa uno pensi (tu mi chiedevi quasi scusa in un post lasciato sul mio blog perchè forse potevi aver urtato le mie idee religiose), ma vorrei che le persone fossero coerenti con sè stesse. questo basterebbe a creare un mondo migliore. Che gli atei facciano gli atei, che i cattolici facciano i cattolici, nel mondo c’è posto per tutti; che quelli del PD non facciano quelli del PDL mi sembra il minimo.
    Direi che non serve sostituire statue, forse non condividerai, ma non è necessaria la guerra tra la statua di Maria e quella dell’eroa nazionale: possono coesistere, credo non si offenderebbero. Ciò che non va bene è l’oltranzismo, specie quando è contrario a quanto noi stessi programmaticamente predichiamo.
    Non conosco il caso di Enna, molto distante da me. Credo e ammiro le persone coerenti: a me questo basta perchè porta alla stima reciproca.ù
    Un saluto… con stima.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...