Esenzioni Ici: i nodi vengono al pettine (?)

Per anni ci hanno raccontato che era tutto a posto, che sulla questione dell’esenzione Ici per gli immobili della Chiesa non c’era nessun privilegio.

Ne abbiamo già parlato qui e, soprattutto, qui.

Poi la Commissione Europea ha aperto un’inchiesta che potrebbe portare a forti sanzioni per l’Italia, e un po’ tutti hanno iniziato ad abbassare la cresta. Perché oltre alla sanzione per aiuti di stato (dal momento che è appurato, anche se l’Avvenire cerca di bofonchiare il contrario, che questi aiuti andavano anche a alberghi, ristoranti e scuole paritarie, con tanti saluti all’equità e alla libera concorrenza), adesso la Chiesa rischia pure di dover restituire il maltolto, con buona pace, appunto, di chi per tanti anni ha approfittato di favori e norme ambigue del governante di turno.

E così, adesso, La Repubblica riporta ormai per certo che nella legislazione sull’Imu, la nuova Ici cui Claderoli aveva in sostanza cambiato solo il nome, questi privilegi scompariranno, o perlomeno saranno attenuati. Per approfondire, consiglio di leggere tutto l’articolo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...