Giochi di potere in Vaticano: l’agghiacciante querelle Bertone vs Tettamanzi

Merita davvero una lettura l’articolo di oggi del Fatto Quotidiano: ci sono cose da far balzare dalla sedia anche i palati meno raffinati. Il quotidiano pubblica infatti la ricostruzione dei carteggi fra Bertone, segretario di Stato Vaticano, e Tettamanzi, allora arcivescovo di Milano. La vicenda ruota intorno alla

presidenza dell’Istituto Toniolo, uno dei maggiori centri di potere in Vaticano, che controlla il Policlinico Agostino Gemelli di Roma e l’Università Cattolica con gli atenei di Brescia, Cremona, Piacenza, Roma e Campobasso, oltre alla casa editrice Vita e pensiero e numerosi beni immobili in tutta Italia più altre proprietà intestate a società commerciali.

In pratica, con questa lettera Bertone cerca di spingere Tettamanzi alle dimissioni, adducendo motivazioni che si riveleranno poi false e con modi che si addicono più a un magnaccia che a un cardinale. Tettamanzi ha però l’intelligenza di dubitare delle affermazioni di Bertone, che adduce falsi ordini del papa, e scrive direttamente a Benedetto XVI smascherando così il gioco del segretario di Stato. Scrive Marco Lillo:

Il fax del segretario di Stato del 26 marzo 2011 e la missiva di Tettamanzi al Papa del 28 marzo sono la prova migliore della situazione anomala in cui versa oggi il vertice della Chiesa. Il segretario di Stato si arroga sempre più spesso i poteri del Santo Padre e agisce con lo stile di un capo azienda. Dall’altro lato i cardinali più autorevoli, come Tettamanzi, e i monsignori più orgogliosi, come Carlo Maria Viganò, si ribellano ai diktat di Bertone. E il risultato è un governo schizofrenico che oscilla tra autarchia e anarchia. Mentre Benedetto XVI si isola negli studi e nella scrittura dei libri, alle sue spalle si svolge una lotta di potere senza esclusione di colpi che danneggia l’autorità morale della Chiesa dentro e fuori le mura leonine.

Annunci

One thought on “Giochi di potere in Vaticano: l’agghiacciante querelle Bertone vs Tettamanzi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...