Denunciare la scienza: in India si può

Che ogni pretesto sia buono per urlare al miracolo, lo si sa dalla notte dei tempi. Ogni fede ha rivelato, nella storia, la sua fantasi nell’attribuire a entità sovrannaturali ogni cosa che potesse far brodo, e viene spontaneo chiedersi come sia possibile che, se (come afferma ogni fede) una sola religione ha ragione, centinaia di diverse divinità autoescludenti possano aver dato vita a un così vasto numero di prodigi.

Ma se tutti (o almeno i più furbi o i più scaltri) sanno che il mondo è popolato di creduloni pronti a credere a qualsiasi cosa, viene un po’ meno facile pensare che qualcuno possa essere denunciato perché non è altrettanto ingenuo: accade in India, dove Sanal Edamaruku, presidente di Rationalist International, ha “osato” affermare che un presunto miracolo è in realtà un normalissimo fenomeno fisico e criticare la chiesa per lo sfruttamento della credulità popolare come mezzo per far soldi.

E così, si è beccato una bella denuncia: così impara a cercare di rovinare il business di chi campa della superstizione altrui…

Annunci

2 thoughts on “Denunciare la scienza: in India si può

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...