Primarie e laicità #4: chi ha paura dei diritti?

L’associazione Laicità e diritti ha lanciato un appello dal nome “Chi ha paura dei diritti?” cui stanno aderendo diversi politici italiani (che, alla data di consultazione, appartengono ai seguenti partiti: PD, SEL, IDV, radicali e verdi) e che si articola in 6 punti:

  1. sostegno scolastico ai bambini disabili;
  2. biotestamento;
  3. matrimonio civile per tutti i cittadini ed omogenitorialità;
  4. approvazione di mozioni contro omo e transfobia (in assenza di una legge al riguardo);
  5. chi nasce in Italia è italiano;
  6. tutela della donna: piena applicazione della legge 194, contrasto ad una indiscriminata obiezione di coscienza, revisione della legge 40.

A ogni punto è associata una descrizione, che potete leggere qui.

L’associazione ha inviato l’appello ai candidati alle primarie del PD, ottenendo per ora le adesioni di Laura Puppato e Nichi Vendola. Mancano, invece, le adesioni di Renzi, Bersani e Tabacci.

Può anche darsi che queste arrivino nelle prossime ore o nei prossimi giorni (nel qual caso ne daremo rettifica), tuttavia per ora la scansione dei candidati sembra netta: da un lato chi sta dando, nella campagna per le primarie, importanza ai temi della laicità e dei diritti civili; dall’altra chi preferisce se ne parli poco e sottovoce, magari per evitare di doversi giostrare tra i propri sostenitori con opinioni eterogenee sui temi in esame. AGGIORNAMENTO: dopo oltre 2 settimane di distanza, alla data del 4 novembre continuano a mancare le adesioni di Renzi, Bersani e Tabacci. Lasciamo ai lettori le valutazioni del caso…

L’augurio è che anche altri candidati si aggiungano ai sottoscrittori, anche perché l’appello ha un buon pregio: quello di aver raccolto tutte le principali ‘diversità’ ad oggi oggetto di discriminazione, facendo capire che non dobbiamo affrontare queste situazioni solo come casi a se stanti ma serve invece un approccio di più ampie vedute. Avendo come obiettivo quello che un centrosinistra europeo dovrebbe avere come stella polare: una società democratica, aperta, laica, inclusiva e solidale.

______________

Precedenti:

Primarie e laicità # 3 – cosa dice la carta d’intenti

Primarie e laicità # 2: la chiarezza di Vendola

La laicità nelle primarie del centrosinistra – #1

Annunci

One thought on “Primarie e laicità #4: chi ha paura dei diritti?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...