Malati di Sla, quei fondi tagliati e il silenzio dei moralisti

Le lacrime della Fornero servono a poco, se il governo non si decide a ripristinare i fondi tagliati all’assistenza ai malati di Sclerosi Laterale Amniotrofica (SLA).

E così i malati potrebbero riprendere nuovamente azioni di protesta e di sciopero per sollecitare un intervento che ponga rimedio a questa situazione assurda.

Scrive Roberto Saviano:

Il governo Berlusconi aveva azzerato i fondi destinati ai disabili gravi, tra cui i malati di sla. L’attuale governo sta facendo lo stesso. Mi domando: ma dove sono tutte quelle persone che quando raccontai la storia di Piergiorgio Welby in televisione urlarono allo scandalo, tacciarono la trasmissione di essere pro-morte mentre loro erano pro-vita? Perché quei pasionari, quei politici ultra cattolici, o cattolici solo per motivi elettorali, non alzano la voce ora? Sono sempre più convinto, ascoltando l’assordante silenzio che circonda questa vicenda, che a essere pro-morte siano tutte quelle persone che negano ai disabili gravi e gravissimi e alle loro famiglie una vita dignitosa. Ma i disabili gravi e gravissimi e le loro famiglie, in un paese in costante campagna elettorale, non costituiscono un numero appetibile di voti… faremmo meglio ad abituarci a questa desolante verità. Eppure i nostri politici hanno il dovere categorico di far valere i diritti dei disabili e noi abbiamo il dovere di vigilare affinché lo facciano.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...