Brutte notizie da Egitto e Mali

I Fratelli musulmani, in Egitto, affermano di aver vinto il referendum per far approvare la costituzione che, come avevamo raccontato qui, prevede che la sharia, la legge coranica, sia il principio fondamentale alla base della legge egiziana; l’opposizione, dopo le proteste di piazza, denuncia ora brogli.

Intanto in Mali gli islamisti che hanno il controllo del nord del Paese hanno distrutto altri 4 santuari nella città di Timbuctù; templi considerati dall’Unesco patrimonio dell’umanità, ma che secondo i distruttori non piacciono ad Allah. Anche questi miliziani applicano la sharia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...