Lo spettro di teismo e ateismo

Mi sono imbattuto, per caso, in una classificazione del grado di teismo o ateismo di ciascun individuo proposta da Richard Dawkins, denominata “spectrum of theistic probability” (con la parola spettro, ovviamente, non ci si riferisce a un fantasma). L’idea, se pensiamo ai moderni questionari in cui si fanno domande del tipo “su na scala da 1 a 5, quanto è d’accordo con questa affermazione?” non è particolarmente rivoluzionaria, tuttavia mi sembra interessante proporla qui, in italiano.

La scala di teismo/ateismo, in questo caso, varia da 1 a 7, dove i valori assumono i seguenti significati:

1 = fortemente teista: assegna una probabilità del 100% all’esistenza di Dio, ovvero la considera una certezza

2 = teista di fatto: non è sicuro al 100% dell’esistenza di Dio, ma ci crede fortemente e basa la propria vita sulla convinzione che esista

3 = tendente verso il teismo: dà all’esistenza di Dio una probabilità di poco superiore al 50%

4 = completamente imparziale: ritiene ugualmente probabile tanto che Dio esista quanto che non esista

5 = tendente all’ateismo: ritiene che la probabilità che Dio esista sia di poco inferiore al 50%

6 = ateo di fatto: non è sicuro al 100% dell’inesistenza di Dio, ma ritiene estremamente improbabile l’esistenza di una divinità; basa perciò la propria vita sulla convinzione che Dio non esista

7 = ateo forte: dà probabilità 0 all’ipotesi che Dio esista, ovvero la considera impossibile.

Tu dove ti collochi?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...