Istanbul, Ankara e la Turchia che vuole restare laica

Fanno paura e impressione le notizie che arrivano da qualche giorno dalla Turchia e che parlano di manifestanti aggrediti dalla polizia, incarcerati in massa, feriti o addirittura morti nella repressione violenta delle proteste contro il primo ministro Erdogan.

Protestano per tanti motivi: ad esempio per la distruzione di un parco pubblico, per potersi baciare in pubblico, contro il proibizionismo: contro, in particolare, le politiche di progresiva islamizzazione della società turca portate avanti da un governo che pure vorrebbe portare la turchia nell’Unione. Ma che nella pratica sta smantellando la concezione centenaria dello Stato laico turco, che è laico dai tempi della sua nascita ad opera di Ataturk.

E intanto il premier dà la colpa ai social network che consentirebbero ai contestatori di radunarsi, mentre il ministro degli esteri turco non trova di meglio da dire che le manifestazioni danneggerebbero la reputazione della Turchia.

Quel che danneggia l’immagine della Turchia non sono però i manifestanti: è un governo autoritario, repressivo e che porta avanti un progetto di stato teocratico da realizzare passo per passo. L’Europa, se vuole avere il ruolo internazionale che le spetta, batta un colpo al più presto.

I cittadini di Istanbul, Ankara e Smirne che ogni giorno scendono in piazza devono sapere che non sono soli. E Erdogan deve sapere che gli occhi dell’Europa lo fissano attentamente.

Annunci

One thought on “Istanbul, Ankara e la Turchia che vuole restare laica

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...