Papi: tra il vecchio e il nuovo, trova le differenze…

L’ultima enciclica del vecchio Papa, la prima enciclica del nuovo: passerà alla storia come l’unica enciclica della storia scritta a due mani, quella promulgata qualche giorno fa da Papa Bergoglio.

Si intitola “Lumen Fidei”, “Luce della fede”, e al suo interno emerge un cruccio comune ai due Papi: la lotta contro il riconoscimento delle coppie omosessuali, in cui Bergoglio si è peraltro contraddistinto da vescovo in Argentina.

Lo si capisce da questo passaggio:

Penso anzitutto all’unione stabile dell’uomo e della donna nel matrimonio. Essa nasce dal loro amore, segno e presenza dell’amore di Dio, dal riconoscimento e dall’accettazione della bontà della differenza sessuale, per cui i coniugi possono unirsi in una sola carne e sono capaci di generare una nuova vita, manifestazione della bontà del Creatore, della sua saggezza e del suo disegno di amore.

Per Francesco, così come per Benedetto, l’unica unione lecita è quella eterosessuale: perché, ed è questo il passaggio che chiarisce tutto, nasce “dal riconoscimento e dall’accettazione della bontà della differenza sessuale”.

Tradotto per chi non avesse capito: la coppia eterosessuale è buona, quella omosessuale è sbagliata.

Penso che il fatto che quest’enciclica sia stata scritta da entrambi i Papi debba far riflettere quanti osannano Francesco come uomo del cambiamento: perché su molti temi, omofobia della Chiesa in primis, di differenze e discontinuità con il passato proprio non se ne vedono.

Newly Appointed Pope Francis Visits Pope Emeritus Benedict At Castel Gandolfo

Annunci

6 thoughts on “Papi: tra il vecchio e il nuovo, trova le differenze…

  1. Onestamente non trovo niente di omofobo nelle parole che hai riportato. Non si tratta di diritti civili, ma di matrimonio all’interno della chiesa cattolica – che poi questo influisca in una nazione come l’Italia è tutto un altro discorso. Penso che sarebbe anche stupido aspettarsi così su due piedi un’enciclica dove si dice “evviva le coppie omosessuali” come per un eterosessuale una dove c’è scritto “copulate all’infuori del matrimonio allegramente”. Di gesti di apertura ne ha avuti e spero ne avrà, forse non tutti quelli che vorremmo. Ma non me la sento di dire che è uguale al predecessore in tutto e per tutto. (Opinioni personali 😉 )

    • La differenza più grande fra i due, probabilmente, è che Bergoglio è un politico navigato e a differenza del suo predecessore ha capito come funziona la comunicazione.
      Di omofobo, nella chiesa cattolica, ci sarebbe la chiesa stessa, ma associare stabilità della coppia e bontà della differenza sessuale alla coppia eterosessuale equivale implicitamente a affermare che la coppia gay è instabile e non buona. D’altra parte la chiesa lo ha già fatto in altre occasioni e in modo ben più esplicito, questa enciclica (omofoba) ne è solo l’ennesima conferma…

      • resto dell’idea che considerare la chiesa omofoba è una generalizzazione. la bontà della differenza sessuale è perché , come dice poco dopo, si parla di generare una nuova vita (ora che una coppia omosessuale non possa procreare, non penso ne abbia colpa la chiesa cattolica). Anche le coppie eterosessuali sono instabili, qui parla di famiglia all’interno del matrimonio cattolico che genera una vita.
        Non è per cercare il pelo nell’uovo, ma non vedo omofobia in queste parole. Trovo invece suoi segni positivi nel far battezzare i bambini nati fuori dal matrimonio o nella comunione ai divorziati – che non c’entrano con gli omosessuali è vero, ma sono segni di grande apertura per quanto non tocchino temi a te cari ma importanti. E sono speranzoso che possa fare riforme più strutturali (Ior, meno ingerenza nella politica (http://www.repubblica.it/esteri/2013/07/05/news/la_svolta_neutrale_di_papa_francesco_basta_interventismo_sulla_politica_italiana-62424347/) Miglior comunicatore di Ratzinger?Sicuramente, ma è una colpa esserlo?

        • (Vedi commento della risposta sotto – quanto a “minor ingerenza nella politica”, mi sa che non ti sei informato molto su chi è Bergoglio e su cosa ha fatto finora)

    • Ragionevolmente ti do ragione… Il punto è: se la chiesa di Bergoglio continua a essere omofoba, sessofobica, a tenersi i suoi privilegi (perché Bergoglio non ha rinunciato a nessun privilegio di cui la chiesa gode, al di là della facciata) e a ingerire ogni tre secondi nella politica italiana… Come caspita ci si può illudere che rappresenti un cambiamento serio e non sia solo uno specchietto per le tante allodole che non vedono l’ora di lanciarcisi contro?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...