I miracolisti e le stragi di pellegrini

“Vai a Santiago e ti deraglia il treno, vai da Padre Pio e ti casca il bus. Ma allora ditelo che non volete visite!”
Spinoza

Che questo post possa non piacere o risultare spiacevole lo mettiamo in conto ancor prima di cominciarlo, ma questo non ci esime dal porre una riflessione, volutamente provocatoria, ai tanti, troppi credenti che ancora credono ai miracoli.
L’osservazione, o la domanda, è estremamente semplice: se si addebitano guarigioni miracolose a santi e madonne, come si può non fare lo stesso con le vittime del deragliamento del treno di Santiago, o dell’incidente dell’autobus di turisti di ritorno dai luoghi di padre Pio?
Se la guardiamo da questo punto di vista, infatti, pare che i santi sterminino più pellegrini di quanti ne guariscano, e che San Giacomo (Santiago) e padre Pio avranno bisogno di anni e anni di miracoli per far tornare il proprio bilancio di miracolati in positivo.
E allora che senso ha gridare al miracolo voluto da questo o da quel santo di fronte a una guarigione inattesa? Non è intellettualmente disonesto voler cercare nei miracoli una conferma alla propria fede, se poi non si fa altrettanto quando qualcuno muore in un pellegrinaggio dal quale si aspettava ben altro?
L’impressione è che, quando si crede, si rinunci troppo spesso a ragionare; o, meglio, lo si faccia solo parzialmente, rifiutando di vedere ciò che non si vuole vedere o credere e enfatizzando (“miracolo!”) ciò che può rafforzare una credenza fondata più sull’autoconvinzione che su solide basi.

Annunci

3 thoughts on “I miracolisti e le stragi di pellegrini

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...