La “guerra di Dio” secondo papa Francesco

La settimana scorsa ci siamo chiesti quale possa essere la posizione della chiesa di papa Francesco sul tema delle famiglie omosessuali, alla luce del fatto che a breve la città di Roma – dove ha sede il Vaticano – dovrebbe introdurre finalmente il registro delle unioni civili. Posizione che, da non credenti, ci interesserebbe ben poco se non fosse che, in Italia, le posizioni della chiesa cattolica hanno una incredibile capacità di influenzare le decisioni della politica.

In quella riflessione avevamo accennato al fatto che, contrariamente alle dichiarazioni che Francesco ha fatto da papa, i suoi precedenti da cardinale argentino testimoniano una forte militanza contro il riconoscimento delle famiglie omosessuali. Di seguito riproduciamo integralmente una lettera che l’allora cardinale Bergoglio (oggi papa Francesco), presidente della conferenza episcopale argentina, scrisse a quattro monasteri di Buenos Aires rendendola allo stesso momento pubblica. Un atto insomma non solo e non tanto interno alla chiesa, ma un documento che servì al cardinale per indicare pubblicamente la posizione della chiesa argentina sul tema: al punto che la lettera entrò pesantemente nel dibattito parlamentare, venendo citata in più occasioni tanto dalla maggioranza, favorevole alla proposta di legge, quanto dall’opposizione, contraria.

In questa lettera Francesco definisce il riconoscimento dei matrimoni omosessuali e della possibilità di adozione “invidia del demonio”, una “ferita alla famiglia” contro la quale esorta le monache, e tramite esse tutti i cattolici, a condurre una “lotta per la Patria”, una “guerra di Dio” contro un disegno di legge che egli definisce “distruttivo del disegno di Dio”.

Parole forti, fortissime (verrebbe quasi da dire “criminali”), che fanno per questo dubitare seriamente della genuinità delle più recenti dichiarazioni che Francesco ha fatto, da papa, sugli omosessuali. Leggendo la lettera viene da pensare, insomma, che le posizioni “più morbide” che Bergoglio ha assunto da papa sui gay siano più che altro affermazioni di facciata, che servono ad accreditare al grande pubblico la sua immagine di papa benevolo e bonaccione; dichiarazioni di facciata che consentano di recuperare consensi alla chiesa, che la rafforzino in vista del momento in cui ci sarà da combattere, immaginiamo, un’ennesima “guerra di Dio”.

Viene spontaneo chiedersi cosa penseranno i tanti fan(atici) entusiasti di papa Francesco, convinti del progressismo di un papa che, da quello che scrive e da come lo scrive, a noi sembra in realtà estremamente conservatore. Ecco qui la lettera (fonte):

Lettera del cardinale Bergoglio ai quattro monasteri carmelitani di Buenos Aires in occasione del voto al Senato della Repubblica Argentina sulla proposta di legge intesa a legalizzare il matrimonio e le adozioni omosessuali (approvata il 15 luglio 2010).

Buenos Aires, 22 giugno 2010

Care sorelle,

Scrivo queste poche righe a ciascuna di voi che siete nei quattro monasteri di Buenos Aires. Il popolo argentino dovrà affrontare nelle prossime settimane una situazione il cui esito può seriamente ferire la famiglia.

Si tratta del disegno di legge che permetterà il matrimonio a persone dello stesso sesso. È in gioco qui l’identità e la sopravvivenza della famiglia: padre, madre e figli. È in gioco la vita di molti bambini che saranno discriminati in anticipo e privati della loro maturazione umana che Dio ha voluto avvenga con un padre e con una madre. È in gioco il rifiuto totale della legge di Dio, incisa anche nei nostri cuori.

Ricordo una frase di Santa Teresina quando parla della sua malattia infantile. Dice che l’invidia del Demonio voleva vendicarsi della sua famiglia per l’entrata nel Carmelo della sua sorella maggiore. Qui pure c’è l’invidia del Demonio, attraverso la quale il peccato entrò nel mondo: un’invidia che cerca astutamente di distruggere l’immagine di Dio, cioè l’uomo e la donna che ricevono il comando di crescere, moltiplicarsi e dominare la terra.

Non siamo ingenui: questa non è semplicemente una lotta politica, ma è un tentativo distruttivo del disegno di Dio. Non è solo un disegno di legge (questo è solo lo strumento) ma è una «mossa» del padre della menzogna che cerca di confondere e d’ingannare i figli di Dio. E Gesù dice che per difenderci da questo accusatore bugiardo ci manderà lo Spirito di Verità.

Oggi la Patria, in questa situazione, ha bisogno dell’assistenza speciale dello Spirito Santo che porti la luce della verità in mezzo alle tenebre dell’errore. Ha bisogno di questo Avvocato per difenderci dall’incantamento di tanti sofismi con i quali si cerca a tutti i costi di giustificare questo disegno di legge, e che confondono e ingannano perfino persone di buona volontà.

Per questo mi rivolgo a Voi e chiedo preghiere e sacrificio, le due armi invincibili di santa Teresina. Invocate il Signore affinché mandi il suo Spirito sui senatori che saranno impegnati a votare. Che non lo facciano mossi dall’errore o da situazioni contingenti, ma secondo ciò che la legge naturale e la legge di Dio indicano loro. Pregate per loro e per le loro famiglie che il Signore li visiti, li rafforzi e li consoli. Pregate affinché i senatori facciano un gran bene alla Patria.

Il disegno di legge sarà discusso in Senato dopo il 13 luglio. Guardiamo a san Giuseppe, a Maria e al Bambino e chiediamo loro con fervore di difendere la famiglia argentina in questo particolare momento. Ricordiamo ciò che Dio stesso disse al suo popolo in un momento di grande angoscia: «Questa guerra non è vostra, ma di Dio».  Che ci soccorrano, difendano e accompagnino in questa guerra di Dio.

Grazie per quanto farete in questa lotta per la Patria. E per favore vi chiedo anche di pregare per me. Che Gesù vi benedica e la Vergine Santa vi conservi.

Con affetto

Jorge Mario Bergoglio, S.J.

Arcivescovo di Buenos Aires

crociati

Annunci

One thought on “La “guerra di Dio” secondo papa Francesco

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...