L’Ucraina sempre più vicina alla Russia. Non solo per gli affari, ma anche per l’omofobia.

L’Ucraina è in questi giorni tra le prime notizie su giornali e telegiornali per le manifestazioni di piazza con cui i cittadini protestano contro il governo, che ha rifiutato di firmare un accordo di cooperazione economica con l’Unione Europea preferendo ad esso un accordo con la Russia.

Per chi segue le vicende internazionali non è una novità il fatto che la politica ucraina tenda alternatamente, da almeno una decina d’anni, verso Russia o Unione Europea. Con la Russia sempre pronta a ricattare i governi ucraini di ogni colore politico con le forniture di gas, fondamentali per un paese in cui in inverno le temperature sono particolarmente basse.

Quello che è meno noto è che l’Ucraina sta avvicinandosi alla Russia non solo economicamente, ma anche per quanto riguarda le violazioni dei diritti umani. In particolare, crescono le discriminazioni omofobe nel Paese: proprio come in Russia, infatti, l’Ucraina ha approvato una “legge sulla propaganda omosessuale” che punisce addirittura con il carcere ogni esternazione pubblica dell’omosessualità – una legge addirittura più dura di quella voluta da Putin in Russia.

Altro punto in comune con la Russia, le umiliazioni che subiscono ogni giorno i cittadini omosessuali. Di ieri la notizia che un concorrente omosessuale dell’X-factor ucraino è stato costretto a subire pesanti umiliazioni da parte di un gruppo neonazista che cerca di far passare gli omosessuali per pedofili. Non riportiamo qui l’elenco delle umiliazioni subite dal ragazzo 24enne (potete leggerle seguendo il link), veramente pesanti. Ci interessa però denunciare il crescente allontanamento dall’Unione Europea di molti Paesi dell’ex-URSS, che sotto il ricatto del gas di Putin stanno imitando la Russia in autoritarismo e violazioni dei diritti fondamentali.

Chi ha ancora il coraggio di negare l’esistenza dell’omofobia (anche in Italia, come potete vedere ad esempio dalla notizia di oggi sull’arresto di un gruppo di ragazzi che assalivano a Milano le coppie omosessuali) si faccia un esame di coscienza.

Omofobia

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...