Siamo tutti Charlie con la religione degli altri

“Je suis Charlie”. Già, siamo tutti Charlie. Questo, perlomeno, è quello che ci siamo raccontati tutti (anche qui, su questo blog) un paio di mesi fa, indignati per la strage di Parigi in cui hanno trovato la morte giornalisti e redattori del giornale satirico parigino.

Ci siamo raccontati, in quei giorni, che la libertà di espressione e di satira non deve subire limitazioni, anche quando può urtare le sensibilità di qualcuno (e che satira sarebbe, se non lo facesse?). Che questo diritto all’irriverenza include la religione e che in uno Stato libero la blasfemia non può essere considerata reato.

Eppure, a leggere le cronache bolognesi pare che molti di noi tutto ciò se lo siano già scordato. Succede infatti che al Cassero, storico punto di ritrovo della comunità gay bolognese, si sia tenuta una serata volutamente irriverente, nella quale si è parlato di sbattezzo e ci si è presi gioco della religione – con riferimenti sessuali che certo non possono che urtare i credenti in una chiesa sessuofoba e omofoba quale è la chiesa cattolica.

Apriti cielo: quasi tutti i principali partiti italiani – Forza Italia, Nuovo Centrodestra, Lega Nord ma anche (forse sorprendentemente o forse no) Movimento 5 Stelle e Partito Democratico – si indignano e gridano allo scandalo per mezzo dei loro rappresentanti locali.

Come se, improvvisamente, ci fossimo dimenticati di tutte le belle parole che ci siamo detti all’indomani degli attentati di Charlie Hebdo. Ma si sa: in quel caso, si trattava di satira su Maometto, di cui in fondo ci importa ben poco. Anzi, è probabile che in molti abbia destato un recondito piacere il fatto che si facesse satira su una divinità diversa dalla propria.

Guai però a toccare Gesù e il cristianesimo. Questo no e poi no. Vergognoso, inqualificabile: inaccettabile!

Per parafrasare un noto modo di dire: facile fare gli Charlie con la religione degli altri.

charlie_hebdo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...