Sindone: a Torino si celebra un falso storico… spendendo soldi pubblici

1 milione e 700 mila euro. Questa la cifra messa a bilancio da Regione Piemonte, Comune e Provincia di Torino per gestire l’ostensione della Sindone di Torino, il sudario in cui molti cattolici credono che sia stato deposto il corpo di Gesù.

Secondo l’esame condotto con il metodo del Carbonio 14 (il metodo più affidabile a disposizione per datare reperti storici, il cui inventore ricevette per l’invenzione di questo metodo il premio Nobel) la Sindone sarebbe un falso storico realizzato tra il 1260 e il 1390 d.C. Circa 1300 anni, cioè, dopo la presunta morte di Cristo.

L’autenticità della Sindone, comunque, rimane controversa: e non potrebbe essere altrimenti, considerata la scarsa propensione dei credenti a preferire l’evidenza empirica alle proprie intime convinzioni.

Quel che qui ci preme evidenziare, tuttavia, non è il fatto che la Sindone sia molto probabilmente un fatto storico. Ma, piuttosto, che le istituzioni italiane spendano milioni di euro per incoraggiare i cittadini a credere in un fatto storico.

I costi pubblici della chiesa, ovvero quelli che tutti sosteniamo (anche senza essere credenti!) attraverso lo Stato italiano per finanziare la chiesa cattolica, sono già di per sé esorbitanti e insopportabili, considerati la crisi economica e il cattivo stato delle finanze pubbliche. Come è possibile che, ciononostante, gli enti locali piemontesi si siano così entusiasticamente lanciati nel sostegno a un’ostensione che incoraggia la superstizione e insegna a ignorare quel che ci dice la scienza?

sindone

A proposito di autenticità della Sindone: ecco qui un interessante articolo di Wired.

Annunci

2 thoughts on “Sindone: a Torino si celebra un falso storico… spendendo soldi pubblici

  1. Probabilmente, gli enti pubblici piemontesi pensano che l’ostensione della sindone porterà molte migliaia di turisti a Torino, con guadagni superiori alle spese, almeno per tutti coloro che si occupano di accoglienza e turismo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...