Unioni civili: la Camera approva (e l’Italia entra finalmente nel terzo millennio)

Con 372 voti a favore (Partito Democratico, alcuni deputati centristi e Sinistra Italiana), 51 voti contrari (Forza Italia, Lega Nord, Fratelli d’Italia e altri deputati centristi) e 99 astenuti (Movimento 5 Stelle, che ancora una volta si rimangia la promessa di votare il provvedimento), la Camera  ha approvato pochi minuti fa la legge sulla “regolamentazione delle unioni civili tra persone dello stesso sesso e disciplina delle convivenze”. La legge consiste di due parti: la prima introduce in Italia la possibilità, per le coppie omosessuali, di contrarre un’unione civile, stabilendone diritti e doveri, mentre la seconda regolamenta per la prima volta i diritti e doveri delle coppie di fatto eterosessuali.

voto

Con questa legge, l’Italia decide oggi di riconoscere finalmente l’esistenza di famiglie formate da coppie dello stesso sesso, facendo ciò che gli altri Paesi dell’Europa occidentale hanno già fatto da tempo. Nel 1989 (27 anni fa), la Danimarca fu il primo paese al mondo a introdurre le unioni civili, seguito negli anni da moltissimi Stati europei. Nel 2001, poi, i Paesi Bassi approvarono il matrimonio egualitario, che equipara la condizione delle coppie omosessuali a quelle eterosessuali. Ad oggi, 21 dei 28 Paesi dell’Unione europea consentono unioni civili e/o matrimonio egualitario, mentre 6 no: l’Italia è dunque il ventiduesimo Paese UE a riconoscere i diritti delle coppie omosessuali.

italia-BLU

La legge, è stato osservato, è il frutto di un compromesso al ribasso che non tiene il passo con le leggi ben più avanzate presenti negli altri Paesi europei. L’uguaglianza è ancora lontana, e non sarà facile raggiungerla in uno Stato conservatore quale è l’Italia. Basti pensare che le prime proposte di legge sulle unioni civili presentate in Parlamento risalgono addirittura al 1986, e ci sono voluti trent’anni per arrivare ad avere una legge.

C’è da scommettere che molti fra i contrari, tanto a destra quanto tra i cattolici italiani, continueranno a cercare di mettere i bastoni fra le ruote e di creare ostacoli nella vita dei cittadini e delle famiglie omosessuali italiane.

images

Eppure, questa legge è una legge che nella sua timidezza segna comunque un passaggio storico: l’Italia decide per la prima volta di non mettere la testa sotto la sabbia, di tutelare i propri cittadini omosessuali e di riconoscerne il diritto a una vita affettiva e familiare serena. Se, insomma, la piena uguaglianza appare ancora lontana e la battaglia per conquistarla ancora lunga, va allo stesso tempo riconosciuto che grazie a questa legge gli omosessuali italiani saranno da oggi un po’ più uguali e un po’ meno discriminati di prima.

In alto i calici, dunque, per festeggiare questa sera un momento storico per l’Italia e per gli Italiani. Godiamoci il momento, perché da domani si torna a rimboccarsi le maniche, e a battersi per ottenere un’uguaglianza vera e sostanziale.

PROSIT!

brindisi

Annunci

3 thoughts on “Unioni civili: la Camera approva (e l’Italia entra finalmente nel terzo millennio)

  1. NOTA DI MODERAZIONE: questo commento è stato rimosso in quanto contenente offese gratuite e linguaggio volgare. C’è un limite a tutto, e questo commento lo ha oltrepassato.

  2. L’ha ribloggato su La principessa sul piselloe ha commentato:
    Prendo dal blog amico di Dalla parte di Alice, questo post sulla legge per le unioni civili. Sono felice che, finalmente , anche l’Italia riconosca questi affetti, ma avrei gradito che anche la parte che riguarda i bambini fosse riconosciuta. La Cei poteva anche tacere, i sindaci “obiettori” dovrebbero decadere immediatamente dalla carica.Se qualcuno fosse tanto gentile da spiegarmi che fastidio danno queste unioni ai matrimoni etero, gli sarei molto grata. Ho cercato di ragionarci, ma non ci sono arrivata.

  3. Sono felice che, finalmente , anche l’Italia riconosca questi affetti, ma avrei gradito che anche la parte che riguarda i bambini fosse riconosciuta. La Cei poteva anche tacere, i sindaci “obiettori” dovrebbero decadere immediatamente dalla carica.Se qualcuno fosse tanto gentile da spiegarmi che fastidio danno queste unioni ai matrimoni etero, gli sarei molto grata. Ho cercato di ragionarci, ma non ci sono arrivata.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...